E alla fine è arrivato anche questo agosto!Ricordo ancora lo scorso anno quando in questi giorni ero così stanca, così desiderosa di terminare quel percorso meraviglioso durato nove mesi per poter vedere il mio secondo bimbo…

Ricordo giorni caldi, caldissimi, fatti di lentissime passeggiate ad orari improbabili pur di non sentire il caldo e di nostalgia di Orlando che era già dai nonni per precauzione nel caso Vittorio avesse voluto nascere velocemente…

Ricordo che il 31 luglio pensai che il mio bimbo sarebbe nato sicuramente in agosto e questo mi rallegrò molto perché, come successe con Orlando, nato in settembre come mio padre e i miei suoceri, così anche Vittorio avrebbe fatto un regalo a mia mamma nascendo nel suo stesso mese…

Da sempre agosto ha un significato speciale per la mia famiglia, che non si lega solo al fatto di essere liberi e in vacanza, ma si lega anche al compleanno delle due gemelle del mio cuore, mia mamma e mia zia.

Due stelle identiche, nate il giorno di San Lorenzo, il 10 agosto precisamente. Quel giorno di tanti anni fa, mentre tutti stavano con il naso allʼinsù per vedere le stelle cadenti, loro, caparbie ed eccentriche, decisero di nascere e di rendere ancora più speciale quella data già così particolare…

Ricordo ancora come tutti gli anni mio padre allestisse la nostra cascina dispersa nelle campagne con sdraio e lettini nell’aia per sdraiarci a vedere il cielo di notte…

Ricordo che noi bambini facevamo a gara a chi vedesse più stelle cadenti e ricordo la sensazione di vertigini nel guardare un cielo così immenso e così lontano.

Quando poi a scuola ci spiegarono che guardare le stelle è come guardare nel passato, per me quella ricorrenza assunse un significato ancora più romantico e speciale!

Il buio ci avvolgeva tutti ma nessuno di noi aveva paura perché la magia del momento era così palpabile che ancora ne conservo gelosamente il ricordo e le sensazioni.

Quest’anno saremo lontani dalla mia famiglia il 10 agosto perché per coincidenze di date saremo tutti in ferie in posti diversi però sono certa che tutti noi allestiremo il nostro piccolo giardino per poter guardare tutti insieme lo stesso cielo stellato e fare gli auguri alle due stelle più belle che soffieranno le candeline insieme come tradizione vuole, ma a Milano.

Il buio e la notte per me hanno sempre avuto un fascino speciale e sto insegnando ai miei figli a dormire nel buio completo senza aiuti di lucine o altro perché vorrei che si sentissero sempre a loro agio durante il sonno, momento fondamentale per la crescita di ogni bambino.

Per aiutarli a trovare il loro ciuccio la notte, nel buio della loro stanza, ho trovato un piccolo grande aiuto nei succhietti notturni MAM .

Tutte le linee di succhietti MAM sono infatti disponibili nella versione Night, con bottone che si illumina al buio.

Ne metto due o tre nel lettino ai miei bimbi e loro li trovano senza nessun problema quando ne hanno bisogno proprio perché si illuminano nel buio.

Questo piccolo trucco ha fatto sì che i miei bimbi siano sempre sereni di notte e, quando invece vogliono la mamma, è facile anche per me trovare il loro succhietto senza accendere luci in cameretta.

Questo 10 agosto anche Orlando e Vittorio saranno spettatori della notte di San Lorenzo e saranno le due stelline abbracciate a me…quanto posso essere fortunata?

Voi come fate vivere il buio si vostri bimbi? Avete qualche aiuto come me?

Come vivono la notte i vostri bambini?

Vi va di raccontarmelo nei commenti?

Buon San Lorenzo a tutte! Alla prossima!

ps: TANTISSIMI AUGURI MAMMA E ZIA,vi vogliamo infinitamente bene!

Tata,Antonio ,Orlando e Vittorio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*