Ed eccoci qui a parlare di uno degli argomenti che porta noi mamme a porci un sacco di domande: L’UTILIZZO DEL SUCCHIETTO.

 Ho vissuto la prima gravidanza piena di dubbi, come tutte le neomamme.

Mi sono chiesta più e più volte se dare o meno il succhietto ai miei bambini e, sicuramente, non ero pronta al percorso di allattamento che tutte noi mamme affrontiamo alla nascita dei nostri piccolini.

Mi sono confrontata con moltissime amiche mamme e nei nostri lunghi incontri in cui ci scambiavamo consigli su come affrontare l’arrivo dei nostri cuccioli ci siamo soffermate tante volte sul dilemma: ciuccio sì o ciuccio no?

Ero molto confusa e la mia natura curiosa mi ha spinto a chiedere a persone qualificate per decidere cosa fosse meglio per il mio bimbo.

Così ho fatto la scelta più saggia e ho deciso di rivolgermi ad un medico specializzato come mio padre, medico chirurgo odontoiatra da più di trent’anni.

Lui ha saputo indirizzarmi sulla scelta del succhietto più adatto allo sviluppo palatale di Orlando e mi ha consigliato fin da subito di provare i prodotti MAM. Oltre a rassicurarmi, mio padre mi ha anche spiegato, che il succhietto ha un enorme potere di rilassamento sui bambini.

Ora, dopo un anno e mezzo e un altro bimbo, non posso far altro che essere soddisfatta della mia scelta giorno dopo giorno.

 

 

Vi chiederete perché e come mai io sia così sicura di questa mia scelta e voglio spiegarvi le mie motivazioni.

 Come vi dicevo durante la gravidanza di Orlando mi sono confrontata diverse volte con mio padre e mi sono informata a fondo sui diversi marchi a disposizione sul mercato.

In sostanza, in commercio, troviamo tre tipi di succhietti: a goccia, anatomico e a ciliegia.

 

 

Mio padre ha dato il suo completo benestare sul modello Perfect di MAM.

Vi chiederete perché…

Vi elenco i vantaggi che ritroverete anche sul sito e vi faccio vedere la tettarella in foto, in modo che possiate osservare la differenza dagli altri succhietti.

 

Il succhietto MAM PERFECT è:

•​Dotato di una tettarella molto flessibile e dal collo estremamente sottile. Queste caratteristiche permettono a MAM Perfect di ridurre il rischio di disallineamento delle arcate dentarie.

Facilmente accettato dai bambini grazie alla tettarella in morbido silicone brevettato da MAM.
Delicato sulla pelle grazie agli ampi fori di ventilazione
Dotato della pratica confezione sterilizzante

E inoltre è:

•​Clinicamente provato

•​Consigliato dai medici

 Come vedete dalla foto la tettarella non incide sull’arcata dentale ma aiuta lo sviluppo del palato assecondando il movimento naturale della lingua e non forzando in avanti le ossa palatali a differenza delle altre tettarelle che invece possono portare a unrischio di malocclusioni come vedete in foto.

 

Orlando ha sempre utilizzato il succhietto, ma dopo il primo anno di vita ha cominciato a utilizzarlo solo per addormentarsi, quando si fa male o quando è stanco e bisognoso di rilassarsi.

 Ho sempre cercato di assecondare questo suo bisogno e ho preferito lasciargli gestire in autonomia l’utilizzo del succhietto.

Questo ha fatto sì che lui acquisisse più sicurezza e trovasse comunque conforto anche quando, in concomitanza con i miei impegni di lavoro, ha avuto bisogno di rilassarsi mentre io ero lontana o impossibilitata a consolarlo personalmente. Quando siamo insieme cerco di calmarlo senza succhietto e con la dolcezza del mio abbraccio e delle mie parole torniamo tutti a sorridere in pochissimo tempo.

Voi come gestite l’utilizzo del succhietto da parte dei vostri bambini?

Lo utilizzate?

Quale preferite?

Avete mai consultato uno specialista per l’utilizzo del succhiettonel primo anno di età?

Vi lascio un piccolo articolo scritto dal Dott. Ferrari, medico -chirurgo odontoiatra da oltre 30 anni e con grande esperienza nell’Odontoiatria pediatrica così che possiate farvi un’idea più chiara sul buon utilizzo di questo grande aiuto per noi mamme!

A presto!

 

 

 

METTIAMO ORDINE AI DUBBI DELLE MAMME:

I consigli che possiamo dare per un uso corretto del succhietto sono:

1)      Scegliere un succhietto con collo della tettarella sottile e flessibile

2)      Evitare l’uso del succhietto in posizione “laterale”

3)      Darlo al bambino per poche ore al giorno, giusto per tranquillizzarlo nei momenti di nervosismo e facilitare l’addormentamento

4)      Limitare l’utilizzo del succhietto a partire dai tre anni

5)      Evitare assolutamente di bagnarlo con miele, zucchero o altri dolcificanti

6)      Mantenere una buona igiene del succhietto disinfettandolo regolarmente ed evitando che venga usato in maniera impropria (per esempio lasciandolo a disposizione di contatto da parte di animali).

Dott. Ferrari Maurizio

Medico chirurgo odontoiatra

Studio dentistico Ferrari

02-95710227

Opera a Melzo(MI) e Melegnano (MI)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*