Se seguite il mio profilo Instagram saprete bene che da sempre ho scelto Stokke per i miei bambini.
Già dalla prima scelta per Orlando ho optato per la culla Sleepi e la mitica TrippTrapp .
Nel corso del tempo poi ho avuto modo di iniziare una splendida collaborazione con questa azienda in cui credo tantissimo e che mi coccola da ormai un anno dandomi la possibilità di provare e di recensire per voi prodotti di altissima qualità e confort per i miei bambini.
Una delle necessità che ho sempre esposto è quella della agilità e flessibilità dei prodotti che acquisto per i miei figli e Stokke riprende in pieno questo mio concetto.


Tutti i complementi di arredo crescono con i miei bambini trasformandosi in oggetti che li seguiranno per tanto tempo ,dalla tripptrapp che diventerà la loro sedia da scrivania una volta che non sarà più un seggiolone,alla culla che cresce con loro ,al trio agile e adattissimo alla vita in città!
Da quando i bambini sono due però una necessità nuova è sorta nella nostra famiglia: lo spazio! Lo spazio in casa è sempre meno e quello in macchina non sto nemmeno qui a descrivervelo! Ogni mamma sa quanto spazio porta via un nuovo bimbo in casa e perciò quando sono rimasta incinta di Vittorio, il mio primo pensiero è stato quello di trovare una soluzione agile per quanto riguarda il passeggino da trasportare in auto durante le nostre trasferte ma che potesse garantire il confort necessario ad un neonato .
Ci è subito venuto in aiuto il nostro mitico marchio di fiducia con il trio più agile che io abbia mai provato o visto finora.
Sì perché il nostro Stokke Scoot è a tutti gli effetti un trio! Da un anno infatti il modello compatto di Stokke ha anche la navicella per neonati e si adatta anche all’ovetto!


Quindi, scelto il colore ho subito ordinato il nostro Stokke scoot ,consapevole che sarebbe stato poi il nostro passeggino più utilizzato per le trasferte di famiglia!
I vantaggi grossi di questo trio sono molteplici!
Il primo è che ha lo schienale completamente reclinabile perciò il bimbo può addormentarsi ed essere sdraiato in tutta serenità anche mentre si passeggia .
Le ruote sono molto sportive ed ammortizzate in modo che possano affrontare ogni tipo di terreno o pavimentazione (ciottolati inclusi) senza “frullare” il bambino.
Ultimo ,ma non certo per importanza, lo Scoot ha la possibilità di essere ripiegato e chiuso anche con la seduta attaccata nonostante la si possa staccare per rivolgerla fronte mamma o fronte strada con un semplicissimo gesto!
Insomma un passeggino ultrapratico e agilissimo che noi lasciamo sempre in auto,pronto ad accompagnarci quando andiamo in giro.


Spesso però anche per la città opto per utilizzare lo Scoot perché per Orlando, rivolto fronte strada, è un’ottima soluzione quando non sono sicura che i ristoranti abbiano il seggiolone (sembra assurdo ma alcune strutture non sono ancora pronte ad accogliere i più piccoli) e invece Stokke fa della condivisione con i bambini una della sue mission e ha adattato l’altezza della seduta in modo che il bambino risulti seduto ad altezza tavolo ,come se fosse seduto sul seggiolone e sicuro con le sue cinghie di sicurezza in tutta comodità !
Insomma la mission Stokke abbraccia la mia idea di maternità appieno e vorrò parlarvi di questo marchio in altri post in modo che possiate cogliere anche voi come me gli innumerevoli vantaggi del condividere con i vostri figli tutti i momenti della giornata grazie a dei dispositivi studiati ad hoc per questo esatto scopo!

In molte poi mi chiedete come mi organizzo per uscire con due bambini (e relativi bisogni) e che borsa utilizzo per andare in giro.

Quando andiamo in giro con il nostro Scoot utilizzo una borsa trovata online di cui vi lascio il link cliccabile per l’acquisto ,fatta a zainetto! L’ho pagata il giusto e mi è arrivata in tempi brevi e devo dire che sono molto soddisfatta della scelta fatta! È pratica,piena di scomparti e veramente capiente.
Solo la tasca davanti termica per i biberon risulta un pochino scomoda a noi che utilizziamo MAM perché le tasche sono adatte a biberon molto stretti e bassi.


Nella nostra borsa del cambio non mancano mai i pannolini (taglia 5 per Vittorio e taglia 6 per Orlando) di Babylino , un fasciatoio portatile acquistato da @la_nuvolabianca favoloso perché pieno di tasche in cui infilo sempre un body e i pannolini (al ristorante tiro fuori quello è so che dentro ho tutto) ,una confezione di salviettine bagnate Babylino con il loro bellissimo copri confezione sempre acquistato da @nuvolabianca e un portaciucci in tinta con il resto per la scorta di ciucci MAM che non deve mai mancare!
Nella borsa poi ho sempre un kit di medicinali per le emergenze (tachipirina in supposte, viburcol e biochetasi) , un kit per fare una pappa veloce a Vittorio nel caso stessimo fuori senza preavviso e un cambio completo per entrambi i bimbi .

Le cose invece di immediato utilizzo tra cui cellulare,chiavi,rossetto e fazzolettini non li porto in borsa ma nel cestino appeso al maniglione del passeggino! Noi abbiamo scelto il riccio ma se andate sul Sito  troverete una vasta scelta di animaletti e fantasie tra cui scegliere!Vi lascio la foto così che possiate vedere quanto è comodo questo cestino e a seguire un pochino di foto del nostro mitico Scoot perché possiate capire quanto è pratico e comodo!

Fra poco arriva l’estate e non vedo l’ora di potervi parlare di come ci organizzeremo per il nostro secondo lungo viaggio in famiglia! Vi ricordate il nostro viaggio a Matera? Vi lascio qui sotto il link per andarvelo a rileggere sul BLOG  della mia amica Vale!

Un abbraccio e a presto!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*